Condividi su:
Stampa articolo

Come si calcola la cessione del quinto? Cosa sapere

06/06/2022

Nella guida di oggi capirai facilmente come si calcola la cessione del quinto e cosa devi necessariamente sapere per usufruire di questa forma di finanziamento.

Calcolare la cessione del quinto in pochi semplici passi

Prima di mostrarti come calcolare la cessione del quinto in pochi semplici passi, è importante sapere cos’è e come funziona. Si tratta di un finanziamento personale, le cui rate del debitore da saldare ti verranno sottratte dalla busta paga o dal cedolino pensionistico.

La durata del contratto riguardante la cessione del quinto, non può andare oltre i 120 mesi, ovvero 10 anni. Quando parliamo del quinto dello stipendio si intende la cifra massima che potrai restituire in merito al capitale che hai ottenuto in prestito e tenendo in considerazione gli interessi.

La procedura di calcolo

Per comprendere al meglio la procedura di calcolo della cessione del quinto, facciamo un esempio pratico. La base di partenza per calcolare la massima rata ottenibile con la cessione del quinto è il certificato di stipendio, un documento rilasciato dal datore di lavoro che contiene l’indicazione di tutte le voci che concorrono a formare la retribuzione. Ed è proprio da lì che si ottiene il quinto.

Quando abbiamo bisogno di un prestito, come nel caso della cessione del quinto, è necessario definire un ammontare e una durata specifica che ci permetteranno di restituire la somma prestata.

È possibile effettuare personalmente la procedura per calcolare a quanto ammonta il nostro quinto, nel momento in cui non si ha a disposizione il certificato di stipendio rilasciato dal datore di lavoro. Prendiamo in considerazione la busta paga. Si parte dal netto riportato dal cedolino, escludendo però le componenti attive variabili, come straordinari, rimborsi, assegni familiari, benefit, etc. Fate attenzione ad includere soltanto le voci fisse e continuative.

Fatto questo, il netto della busta lo si moltiplica per il numero di mensilità contrattuali (in genere 13 per i dipendenti statali, pubblici ed i pensionati, a volte 14 per alcune categorie di privati, come nel settore del commercio e servizi) ottenendo il netto annuo.  Si riporta il dato su base mensile dividendolo per 12 ed ancora dividendolo per 5 per ottenere infine il Quinto massimo cedibile.

In parole povere, se il tuo stipendio netto è di 1.600 euro per 13 mensilità, dovrai dividere l’importo che hai ottenuto, moltiplicando le due cifre (1.600 x 13 = 20.800) per 12. Il risultato, ovvero 1.733, dovrà essere nuovamente diviso per 5, ottenendo così il quinto massimo cedibile di 346 euro.

Chiaro no? Ora che sai come calcolare la cessione del quinto, non potrai fare tutto da solo, ma ti occorre un consulente finanziario esperto, in grado di guidarti passo dopo passo per ottenere questa tipologia di prestito.

Marco Ferri è la risposta che stavi cercando. Richiedi un appuntamento.